Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Stampa

Il 4-5-6 maggio, presso il Castello di San Barbato a Manocalzati, si terrà l’VIII edizione della Fiera del libro. La Fiera nasce nel 2010 da un progetto dell’editrice Donatella De Bartolomeis e si pone come punto di incontro, formazione, informazione e crescita, un luogo del cuore e della mente dove la cultura si respira a pieni polmoni e l’arte si vive a pelle. È una Fiera atipica, aperta ai singoli scrittori per dare voce anche a chi generalmente voce non ha e che vede come protagonisti, oltre ai libri, opere d’arte, quadri, foto e progetti. L’obiettivo, infatti, è ridurre le distanze tra la gente e la cultura, mezzo con il quale ricostruire una convivenza civile e restituire dignità al futuro.

 fiera libro 2017

 

Ogni giornata è contraddistinta da un filo conduttore; il 4 maggio, giorno di inaugurazione della fiera, il tema dominante sarà la Mutazione genetica della cultura e i protagonisti saranno gli autori, i libri e la danza; venerdì 5 sarà la volta di Fede e scienza. Inconciliabili? Sabato, invece, l’argomento dominante sarà l‘eco della montagna.

Una nuova ecologia della mente è il leitmotiv della Fiera del libro di quest’anno, dedicata ad Agostino Della Gatta. Ospiti della giornata di inaugurazione della fiera, Giuseppe Falagario, sceneggiatore e regista Rai, e Corrado Taranto, con la sua storia, le sue commedie e Polvere di palcoscenico. Dalla Svizzera, ci omaggerà della sua presenza, la giovane artista Sara I. E. Esposito. Un ampio spazio sarà dedicato ai più piccoli con laboratori e letture ad alta voce, e nel pomeriggio ci sarà una sfida all’ultimo verso tra gli autori; il pubblico voterà il libro più bello. Deborah Graziano sarà presente con le sue appassionanti coreografie, con gli allievi della scuola in punta di piedi mentre catturerà il nostro lato più profondo Christian Bonduan, con immagini in poesia e ritratti dell’anima. Alla fine della serata, un interessante brainstorming sull’editoria, dove autori editi e operatori dell’editoria si confronteranno sulla realtà editoriale italiana.

Il 5 maggio vedrà la partecipazione della dott.ssa Silvana Grano, con Il male di vivere, e di Michele Fiore con Il sognatore di Nazareth. La prof.ssa e sindonologa Emanuela Marinelli presenterà per i più piccoli Il ladro di Dio, di Battezzati, Grossi, Ronchi, e terrà un convegno su La Sindone, Storia e Misteri. Nel pomeriggio Pino Imperatore spiegherà come combattere i mali del mondo con l’ironia e la comicità. Alle ore 18:30, l’uomo che parla al cuore: Maurizio Picariello, il poeta dell’amore assoluto, il cantastorie che ha presentato oltre 520 spettacoli tra Italia, Svizzera e Inghilterra.

La giornata conclusiva della fiera sarà dedicata al lavoro, al territorio e al benessere. Nel corso della mattinata ci raggiungeranno da Roma Maria Francesca Pacifico e Alessia Rocco, la prima con un viaggio introspettivo verso la crescita personale, la seconda ci traghetterà all’interno di quadri famosi in un viaggio immaginario e fantastico. Tanta attesa per Gianni Mauro, cantautore, attore teatrale, leader dei Pandemonium, e scrittore italiano. Lo accompagnerà alla chitarra Bruno Mauro della Compagnia Daltrocanto. Nel pomeriggio la dott.ssa Carmen De Vito presenterà Il lavoro al tempo dei social di Marika Borrelli mentre Virginiano Spiniello approfondirà temi sociali legati al territorio e lo farà con La rivolta delle pecore e la battaglia dei prosciutti accompagnato dai Barabba Blues (chitarra Tony Maffeo – Voce e armonica Virginiano Spiniello). Il Focus sul territorio e la crescita personale sarà mantenuto dal dottor Michele Ciasullo, che presenterà L’incontro casuale con l’Arcangelo Filippo, di Francesco Rodia. A chiusura la proiezione Bullo? No, Grazie della scuola Isiss G. Ronca, scritto e diretto da Giuseppe Falangario. Queste sono solo alcune delle rivelazioni dell’VIII edizione della Fiera del libro